Indice

Licenza utilizzata in questo sito

Tutto il wiki, il sito e tutti i prodotti del sito linguistico sono distribuiti sotto licenza GPL (tranne nei casi in cui è espressamente specificato differentemente).
Si sta facendo la transazione di tutto quanto viene ancora aggiornato alla licenza GPL 3.0 o superiore (sempre tranne nei casi in cui è espressamente specificata una licenza differente).
Nel footer di ogni pagina è presente un link alla licenza in inglese (http://www.gnu.org/copyleft/gpl.html).

Per completezza è possibile leggere la licenza GPL direttamente dalle pagine di questo wiki e precisamente:

La licenza d'uso di un programma elenca i diritti ed i doveri sia dell'autore che dell'utilizzatore. L'utilizzatore può usare legalmente il prodotto se e solo se rispetta la licenza d'uso che lo accompagna. Se l'utente non legge o non accetta la licenza, allora non ha diritto ad utilizzare il prodotto e a distribuirlo.
Per questi motivi è sempre bene leggere la licenza ed usare il prodotto solo se si accetta la licenza d'uso ad esso associata.

Ci sono licenze d'uso che tolgono o negano all'utente molte libertà di azione. Qui è stata scelta la licenza GPL perché offre molte garanzie all'utente.

Argomenti di approfondimento

Contro i brevetti software

Software proprietario dannoso

Vengono qui riportati dei casi in cui l'uso del software proprietario può essere molto dannoso o provocare grossi danni:

Cloud computing dannoso

Il cloud computing è definito come un insieme di servizi disponibili in rete ed accessibili dovunque dagli utenti.
Però il cloud computing è in realtà un procedimento per rendere proprietario tutto (almeno a tendere): sia il software sia i dati.
Prima di tutto i dati sono registrati fuori dal nostro controllo, sono mantenuti da altri e quindi, almeno teoricamente, la privacy è nulla, la sicurezza è nulla, la privatezza è nulla. Poi i programmi sul cloud computing sono al di fuori del nostro controllo, non è possibile decidere che versione usare, che software usare, non è possibile intervenire in nessun modo sul servizio offerto; anche un software libero usato all'interno del cloud computing diventa "proprietario" perché può essere modificato senza essere distribuito nel formato sorgente (tranne nel caso che il software usi la licenza AGPL, che per ora è l'unica che faccia restare il software libero anche in questo caso d'utilizzo).

Alcuni fatti:


Navigazione rapida: Home - Dizionari - Thesaurus - Estensioni - News - FAQ - Mappa - Software
GPL3 License AGPL3 License
SourceForge.net Logo